RIFUGIO SAN BERNARDO

RIFUGIO SAN BERNARDO

 

Descrizione: situato a 1630 m. in alta val Bognanco presso l’alpe a cui il rifugio deve il nome, il rifugio è un accogliente chalet in legno incorniciato da un bellissimo bosco di conifere. E’ raggiungibile in auto in soli 40 min. da Domodossola ed è punto di partenza per escursioni sia facili che più impegnative (Passo Monscera, laghi dei Paioni, laghi Variola, cima verosso, cima Pioltone, cima Gezza,Dosso ecc)

Collegamenti autostradaliDa Milano autostrada per Gravellona, poi superstrada del Sempione. Uscire a Domodossola, seguire per Bognanco e proseguire fino al termine della strada. Ampie possibilità di parcheggio a San Bernardo

Sentieri che portano al rifugio:Scopriamo i laghi, e la zona del Monscera. Dal posteggio antistante al Rifugio San Bernardo si percorre la strada consortile che ci porta, attraversato il torrente Rasiga, a risalire ripidi tornanti, tra abeti rossi e ontani che regalano un paesaggio davvero suggestivo. Il percorso diventa sterrato e inizia a salire fino a raggiungere il vasto pianoro della torbiera. Si prosegue fino al lago di Ragozza (1958 m), adagiato tra i larici, per poi scendere su strada sterrata al Rifugio Gattascosa. Dal rifugio si percorre un tratto di gippabile, superando due torbiere, per poi deviare a sinistra per sentiero che raggiunge il Lago del Monscera e da qui il passo omonimo. Dal passo si scende fino alla deviazione per i Laghi di Agro, poco sopra lo stallone dell’Alpe Monscera; si prosegue su strada gippabile, lasciando sulla sinistra il secondo bivio per i laghi di Agro e poi quello dei Laghi dei Paioni, per raggiungere il Rifugio del Dosso. Su strada asfaltata si raggiunge il bivio per i Laghi di Variola e ci s’inoltra a sinistra in un largo sentiero che fiancheggia la strada. Poco sotto San Bernardo si riprende la strada asfaltata, in corrispondenza di una grossa torbiera, e poi si devia per il sentiero fino a raggiungere il punto di partenza.

Menù: Cucina casalinga, con polenta, carni, selvaggina, formaggi prodotti in valle, fra cui il grasso d’alpe del Monscera. Menù vegetariano su richiesta

Gite: Anello del Monscera e cime della valle, sia come escursioni estive, sia invernali con ciaspole e sci o scialpinismo.